Menu di navigazione

Calendario degli eventi

Salta il calendario degli eventi
Calendario
gennaio  2022
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
27 28 29 30 31 01 02
03 04 05 06 07 08 09
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 01 02 03 04 05 06

Terremoto in centro Italia. 70 ragazzi di Chianciano Terme ad Amatrice. Tutti salvi

COMUNICATO STAMPA

Mercoledì 24 agosto 2016 – ore 10.51

Terremoto di magnitudo 6.0 nel centro Italia. Tutto bene per il gruppo di 70 ragazzi da 11 a 14 di Chianciano Terme che si trovavano nel centro del sisma. I genitori li hanno raggiunti da poco. I ragazzi erano in villeggiatura con il parroco del paese.

Chianciano Terme – Quella di stanotte è stata una notte movimentata per il terremoto di magnitudo 6.0 nel centro Italia il cui epicentro è stato nei pressi di Accumoli, in provincia di Rieti, Lazio, a soli 4 chilometri di profondità, un paese equidistante da Amatrice e Norcia. Più di 100 scosse, almeno 55 di magnitudo superiore a 3,0, la prima alle 3.36 del mattino. Interi paesi rasi al suolo. Anche i cittadini di Chianciano Terme hanno vissuto una notte di tensione quando si è saputo della scossa in quest’area perché i propri ragazzi si trovano nell’epicentro del sisma. Circa 70 ragazzi di Chianciano Terme erano partiti da pochi giorni per un campo estivo vicino a Santa Giusta, una frazione di Amatrice. I ragazzi hanno una età tra gli 11 ed 14 anni e sono accompagnati dal parroco di Chianciano Terme, Don Carlo. Questo è il secondo gruppo di giovani chiancianesi che avrebbe dovuto trascorre il campo estivo, che ogni anno la parrocchia organizza per i giovani. Immediatamente dopo il sisma è stata contattata l’Amministrazione comunale che si è attivata immediatamente per adoperarsi nel coordinamento tra genitori, forze dell’ordine e protezione civile, al fine di poter pianificare l’organizzazione ottimale per recuperare i ragazzi e gli accompagnatori di Chianciano Terme.

«Il Comune - afferma l’Assessore Damiano Rocchi - si è messo a disposizione dalle prime ora della notte come punto di riferimento per i genitori. Sono stato contattato stanotte dai genitori e sono partiti subito i meccanismi di soccorso».

I ragazzi hanno trascorso la notte all’aperto fino a che non sono arrivati i primi soccorsi alla luce dell’alba con l’arrivo dei Carabinieri che hanno attivato la verifica delle strutture. I ragazzi infreddoliti sono stati accolti alle prime ore dell’alba in due strutture adiacenti, dopo che i Vigili del Fuoco hanno verificato che non vi erano danni per le due strutture individuate: un convento di suore, dove sono state portale le bambine e le ragazze, e la mensa della struttura che ospitava i giovani, dove sono stati accolti i bambini e ragazzi

Un groppo di genitori dei ragazzi, partiti immediatamente dopo le scosse, sono arrivati da pochi minuti. I ragazzi rientreranno in giornata.

Attivi i numeri della Protezione civile: 800840840 e 800803555.


COMUNICATO STAMPA

Mercoledì 24 agosto 2016 – ore 11.15 - aggiornamento

Terremoto nel centro Italia. Tecnici del Comune di Chianciano Terme pronti a partire per l’emergenza

Chianciano Terme – L’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese è stata contattata dalla protezione civile per avere la disponibilità dei tecnici comunali per l’emergenza terremoto in centro Italia. I tecnici del Comune di Chianciano Terme sono pronti a partire questa mattina. Staranno sul luogo per fare gli accertamenti alle strutture rimanendo nel luogo per tre giorni, poi saranno sostituiti da altri gruppi sempre del nostro territorio.
Intanto i 70 giovani tra gli 11 ed i 14 anni sono stati raggiunti dalle famiglie, partite con pulmini stanotte.

Attivi i numeri della Protezione civile: 800840840 e 800803555.


COMUNICATO STAMPA

Mercoledì 24 agosto 2016 – ore 11.58 - aggiornamento

Terremoto nel centro Italia. I 70 ragazzi in soggiorno ad Amatrice stanno rientrando a Chianciano Terme

Chianciano Terme – I 70 ragazzi di Chianciano Terme in soggiorno ad Amatrice stanno rientrando, sono partiti circa trenta minuti fa. Sono attesi a Chianciano Terme per le ore 13/13,00 al Centro Giovani La Cripta. I giovani hanno trascorso la notte all’aperto fino a che non sono arrivati i primi soccorsi alla luce dell’alba con l’arrivo dei Carabinieri, che hanno attivato la verifica delle strutture. I ragazzi infreddoliti sono stati accolti alle prime ore dell’alba in due strutture adiacenti, dopo che i Vigili del Fuoco hanno verificato che non vi erano danni per le due strutture individuate: un convento di suore, dove sono state portale le bambine e le ragazze, e la mensa della struttura che ospitava i giovani, dove sono stati accolti i bambini e ragazzi. Circa 70 ragazzi di Chianciano Terme erano partiti da pochi giorni per un campo estivo vicino a Santa Giusta, una frazione di Amatrice. I ragazzi hanno una età tra gli 11 ed 14 anni e sono accompagnati dal parroco di Chianciano Terme, Don Carlo. Questo è il secondo gruppo di giovani chiancianesi che avrebbe dovuto trascorre il campo estivo, che ogni anno la parrocchia organizza per i giovani.
Ad accogliere i ragazzi saranno presenti rappresentanti dell’Amministrazione comunale in segno di solidarietà. L’Assessore Damiano Rocchi, che ha seguito tutte le fasi da questa notte, quando è stato avvisato del forte terremoto di magnitudo 6.0 nel centro Italia - il cui epicentro è stato nei pressi di Accumoli, in provincia di Rieti (Lazio), a soli 4 chilometri di profondità, un paese equidistante da Amatrice e Norcia – sarà ad attendere i giovani e le loro famiglie. Anche i cittadini di Chianciano Terme hanno vissuto una notte di tensione ed apprensione sino a quando non sono giunti i primi messaggi dai giovani che avvisavano le proprie famiglie dell’accaduto.

Documenti

Attenzione: i documenti di seguito riportati potrebbero richiedere la presenza di applicazioni o visualizzatori.
 

Menu dei collegamenti di utilità